Digital Stargate


Vai ai contenuti

Menu principale:


Processing

Introduzione

Con l'avvento di metodi di ripresa digitale nel mondo amatoriale, si è reso necessario uno sviluppo di metodiche relative all'elaborazione di immagini digitali.
La capacità di trovare nuovi percorsi di elaborazione, metodiche e tecniche sempre più efficaci, consentono di estrarre dall'immagine sempre più informazioni e di renderla esteticamente migliore.
Le immagini prodotte dalle reflex digitali, utilizzate nel deep-sky, vengono così trattate in maniera molto simile a quanto accade per le immagini da CCD.
In generale l'elaborazione si divide in una fase di preprocessing, con l'utilizzo di flat,offset,dark etc., al fine di rimuovere le tipologie di rumore, la vignettatura, consentire l'allineamento....e da una fase di elaborazione dove si rende esteticamente accettabile l'immagine e si opera al fine di estrarre il segnale in maniera ottimale.
A mio avviso tutto il lavoro di elaborazione consiste nell'aumentare il rapporto segnale rumore nel miglior modo possibile.
Esistono molti software e varie tecniche, anzi probabilmente ognuno usa un propio metodo. Ogni immagine poi merita un trattamento sempre diverso, considerando che solitamente differenti sono le condizioni di ripresa.

Elaborazione con IRIS

Il programma che utilizzo è IRIS. In rete se ne trovano svariati e si può far riferimento ai link.
Un tutorial storico è quello di Jim Solomon: Jim Solomon's Astrophotography Cookbook, che si può scaricare da http://www.saratogaskies.com/articles/cookbook/index.html

Effettivamente IRIS non è un programma di facile e immediato approccio ma è estremamente potente.
Come esempio di elaborazione ho scelto M45. Ho seguito a grandi linee il tutorial di Solomon e lo scopo è solo quello di mostrare i rudimenti di un trattamento di una immagine da dslr. Non vuol essere assolutamente un tutorial completo e questa procedura non è sicuramente la migliore. In rete sono presenti molti tutorial efficaci, traduzioni dei comandi di IRIS e tecniche avanzate. Questo vuol essere solo un primo approccio per utilizzare i "raw" e convertirli in immagini sommate.

Eventuali suggerimenti e segnalazione di imprecisioni mi possono essere fatte contattandomi.
Il sito è in aggiornamento e questa è la prima parte.
Spero di completare la parte finale entro l'estate.


Elaborazione di M45

La prima cosa da fare è dare un indirizzo adi una cartella di destinazione a IRIS, affinchè salvi il lavoro.




Il "file type" è impostato su "Pic"

La cartella verrà designata in "Working path".

Si selezionano quindi le light (cioè le immagini che riprendono il soggetto), in questo caso 5 RAW da 480 sec.
Scorrendo il menu "Digital photo" si clicca su "decode raw file" e si trascinano le immagini raw all'interno della finestra

In questo caso i files sono contrassegnati con p. Essendo cinque diventano p1.pic,p2.pic,p3.pic,p4.pic,p5.pic.

La stessa cosa si farà con gli offset dark e flat ( nel nostro esempio avremo quindi 5 files per ogni batteria di offset, dark e flat del tipo:
o1.pic...etc, d1.pic etc..f1.pic etc.

Successivamente, sempre dal menu Digital photo, si creano le master offset, dark e flat




Offset: Il file generato deve essere salvato, altrimenti il programma non lo salva automaticamente. Qui verrà salvato come "offset".

Dark: Verrà salvato come "dark"

Flat:
Verrà salvato come "flat".


Aggiornato il 31 gen 2017 | info@astrofabiomax.it

Torna ai contenuti | Torna al menu